download

[tovagliette, schede, immagini, materiali per degustazioni: tutto meno i risultati delle degustazioni che sono qui]

Tovaglietta standard

Ecco la tovaglietta standard di winemining:degustazioni.
Potete scaricarla cliccando qui.
E’ in formato A3, da sei bicchieri, contrassegnati da numeri. Versione stampabile in B/N. Grazie ancora Rick!

 

 

 

Tovagliette da degustazione

Trovo estremamente scomode le tovagliette usate correntemente nelle degustazioni, o meglio: le trovo assurde!

Hanno almeno due problemi:

  • con i bicchieri disposti su due file parallele (tre e tre, o quattro e quattro) per prendere quelli della fila più lontana, si deve prima rimuovere quelli della fila più vicina, oppure  sollevarli come un ferito in elicottero, rischiando sempre di farne cadere qualcuno tra quelli accanto.
  • lo spazio che resta libero ed è fondamentale per chi scrive si trova, sprecato, tutto attorno ai bicchieri (anche davanti  a questi!). In tal modo se ne usa meno di un quarto per poggiare schede, taccuini e quant’altro.

Come conseguenza di ciò prendere appunti è scomodo e, sopratutto, se per prendere il secondo bicchiere devo prima spostare il quinto e magari pure il quarto, dopo un po’ rischio seriamente di confonderli e proseguire in un’altra degustazione (a bicchieri invertiti!).

Ora, dato che non credo serva Walter Gropius per risolvere questo complicato problema di design, ho immaginato, nell’attesa dei bahuauser, una soluzione decente al problema che l’amico somellier Riccardo Nicolè ha gentilmente realizzato prima ancora che mi cimentassi con la realizzazione (ed è meglio così, credetemi!).  :-D

Per ora pubblicheremo qui (sotto), a beneficio di chi volesse usarla, una tovaglietta da sei bicchieri, in formato A3, che li rende tutti ugualmente accessibili con un solo gesto ed ugualmente osservabili “a colpo d’occhio”. Lo spazio per scrivere, in questo modo, è concentrato al centro della tovaglietta e, volendo, si può usare la tovaglietta medesima per scriverci sopra. La base dei bicchieri è sufficiente per accogliere gli ISO da degustazione “grandi”.

In futuro, quando ne saremo soddisfatti, anche le versioni da sette e da otto bicchieri, necessariamente con diversa geometria.

 

Leave a Reply