Il Sangiovese a Montalcino: il Brunello – la storia

2. Il vino per chi ha pazienza – Il Brunello è, secondo Burton Anderson, il vino per chi ha pazienza.  E il luogo, nelle parole di Alfonso Gatto, è “…un paese così antico che suggerisce per la sua pace la notizia del quotidiano e il bisogno dell’essere, […] un paese che ha una libertà endemica…”.

Pazienza, antichità, libertà endemica.  Tre spunti per apprezzare un vino, il suo rapporto con il tempo, le sue molteplici variazioni espressive – una per ciascun versante, una per ciascun interprete, una per ciascun’annata.

Tre spunti per apprezzare l’intuizione ottocentesca dei Biondi Santi – ma anche degli Angelini, degli Anghirelli, dei Colombini, dei Costanti, del Paccagnini, dei Padelletti e altri ancora – e specialmente di Ferruccio, che concepì e realizzò al Greppo, e a Scarnacuoia, i presupposti del vino che oggi beviamo: il rigore imposto alla youthful exuberance del sangiovese, l’austerità, la complessità, la progressiva convergenza di puissance e finezza, concentrazione ed eleganza.

E in virtù di tutto ciò la capacità di descrivere nel tempo un’evoluzione densa di significati.

2 – Il vino per chi ha pazienza

Per questa terza parte si proporranno in assaggio,  sei diversi Brunello, più uno,  in diverse annate e profondità di affinamento, a mostrare il rapporto col tempo di questa forma del sangiovese a Montalcino. Il modello di degustazione sarà quello abituale della ricognizione, con assaggio alla cieca di campioni ordinati in sequenza, ma questa volta dichiarati prima:

BdM Stella di Campalto 2008, BdM Biondi Santi 2007, BdM Lisini Ugolaia 2004, BdM Tiezzi  Poggio Cerrino 2006, BdM Sanlorenzo (2005, 2003); bonus track.

Sette i vini, quattordici i posti, degustazione alla cieca – stavolta conoscendo la lista dei vini, ma non l’ordine di servizio – per il terzo seminario tematico in terra di Montalcino.

Relatore principale per la terza e conclusiva serata sarà ancora Emanuele Giannone, esperto e narratore, senza il cui apporto questo ciclo di seminari non sarebbe stato possibile.

Martedì, 1 Dicembre, 19:15, al ristorante La Regola, piazza S. Paolo alla Regola, 40.

Per informazioni: degustazioni@winemining.org.

 

Camões 1

This entry was posted in degustazioni and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.