Pinot Grigio: ricognizione

L’autunno incombe, e per fare degustazioni di bianchi resta poco tempo ancora. Prima di passare ai vini rossi, approfitto dell’Ottobre ancora tiepido per dedicare una degustazione ancora ad un internazionale di casa nostra: il Pinot Grigio, messo a confronto con le espressioni classiche di Alsazia e Carso Sloveno. Quindi bianco sì, ma liminale! Giusto viatico per un autunno di rossi-rossi.

Pinot Gris

Dopo tre degustazioni su Chardonnay, Sauvignon Blanc e Riesling, è la volta di questo celebre sconosciuto: il più esportato e famoso “bianco” italiano, da noi molto meno frequentato e noto. I campioni italiani saranno presi dalla sua terra d’elezione in Italia, il Friuli, e poi in Alto Adige e Valle d’Aosta; l’Alsazia e la Slovenia completeranno la batteria.

Oltre alla tradizionale vinificazione in bianco, ne assageremo anche la versione “ramata” che permette a quest’uva di rivelarsi nel vino, e riconciliarsi con la sua effettiva natura di bacca rossa.

La degustazione comincerà alle 19:00 al Trimani Wine Bar, mercoledì 16 Ottobre. I vini in degustazione saranno 7, i posti disponibili 15.

This entry was posted in degustazioni and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.