Wine Grapes – J. Robinson

E’ uscita l’ultima fatica editoriale di mrs. Robinson. Ho avuto la fortuna di comprarlo “in pianta” prima che venisse pubblicato, e con un forte sconto; anche adesso, comunque, il prezzo su Amazon UK è molto lontano da quello pieno, dettaglio rilevante visto il costo del volume. Io ho preso l’edizione UK, copertina chiara. E’ un’opera estremamente curata e ben fatta e decisamente facile da consultare, considerate le dimensioni. Utilissima, a mio avviso, la custodia rigida.

L’impaginazione è molto chiara e pulita, anche se piuttosto old-fashioned (sembra quasi fatto apposta). Piuttosto scarna invece la parte iconografica: le tavole dei vitigni, decisamente eloquenti e bene fatte, sono poche. Rapida e pratica l’idea di fornire il colore dell’uva con un bollino colorato, scelto fra cinque diverse opzioni, si intravvedono in una delle immagini su Amazon (v. sotto). Interessante e ben rappresentata la parte relativa agli alberi genealogici dei vitigni, stampati su più di due pagine ripiegate (si veda sempre sotto) e così anche molto ricca e completa la parte relativa ai sinonimi dei vitigni: per avere idea della complesità della questione basta consultare la voce “Schiava” e si avrà tangibile misura della vastità del problema.

Wine Grapes: A complete guide to 1,368 vine varieties, including their origins and flavours

Per avere un esempio di quanto detto sopra, sul sito apposito è possibile consultare un PDF con alcune pagine di prova. Vi si possono vedere l’indice e qualche esempio del codice di colore delle uve (Berry Colour) cui accennavo sopra, la lista dei sinonimi etc.

Personalmente l’ho trovato un libro molto utile da tenere in scaffale, anche se mi sono reso conto di come spesso, per pronta consultazione, usi il libro di Oz Clark o l’Oxford Companion della stessa J. Robinson (per dettagli su entrambi si veda questo post). Ritengo tuttavia che per gli approfondimenti questo libro per articolazione e completezza giustifichi l’investimento, almeno per i più interessati. E per chi non volesse affrontare questa ingente la spesa c’è sempre la pagina liberamente consultabile sul sito di mrs. Robinson…

This entry was posted in bibliografia. Bookmark the permalink.